Dopo la burrasca dei mesi passati, Montepaschi banca ha dovuto necessariamente ricondizionare il suo piano industriale  al fine di tentare una faticosa operazione recupero. Un maxi aumento di 2,5 miliardi di euro ed un tetto di 500 mila euro per i suoi top manager sono alcune delle linee guida approvato dopo una estenuante e non facile trattativa con la Commissione Europea e con ilMed. Ma non solo: saranno 150 gli sportelli che chiuderanno oltre ai 400 già messi in preventivo nel piano industriale 2012/2015 ed altri 3300 dipendenti che perderanno il loro posto  .
Bruxelles chiede un forte intervento anche in ambito patrimoniale con un aumento di capitale di due miliardi e mezzo da farsi entro la fine del 2014 e, sempre all’interno del prossimo anno, MPS sarà anche costretta a rimborsare circa 3 dei 4,1 miliardi di Monti bond sottoscritti dal Tesoro.
La cura continua con la diminuzione dell’esposizione sui titoli di Stato dove dovrà passare dai 23 in essere a 17.
Cura dimagrante anche per il budget dedicato al management che dovrà essere ridotto di 440 milioni di spese amministrative, includendo un tetto non sforabile di 500 mila euro per stipendi a consiglieri e manager.
Abbattendo i costi e disponendo di una struttura meno pachidermica, il MPS tenta di aumentare la redditività che ha come target un utile netto per il 2015 di 600 milioni che dovranno salire a 900 nel 2017.
Secondo UBS che verifica il MPS come Globar Coordinator insieme a Goldman Sach e a Barclays  saranno tre i momenti della ricapitalizzazione. Per l’ICBPI (Istituto Centrale Banche Popolari Italiane)   “l’aumento di capitale di dimensioni persino superiori all’attuale capitalizzazione di mercato della banca migliorerebbe il suo equilibrio economico-patrimoniale, ma determinerebbe una pesante diluizione degli utili per azione prospettici, con conseguenti impatti sulle quotazioni del titolo”. Molto meglio le prospettive che si intuiscono nel piano industriale Pirelli presentato da Marco Tronchetti Provera l’8 Novembre 2013 il quale ha visto riconfermare per altri quattro anni la carica di AD del colosso dei pneumatici italiani.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>